Categorie
Blog

Napolitano e La Russa a Torino per la Festa dell’Esercito

_DSC4035Il Ministro della Difesa Ignazio La Russa a Torino per le celebrazioni dei 150 anni dell’Esercito Italiano dedica la festa al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ricordando anche l’attuale impegno in Libia “che contribuisce ad evitare la carneficina”.

Nessun discorso invece per il Capo dello Stato che ha solo consegnato l’onerificenza alla memoria ai parenti dei militari italiani caduti in guerra nel 2010 durante le missioni all’estero.

Un intervento quello del Ministro La Russa accompagnaoi da alcuni fischi, per fortuna sovrastati dagli applausi della piazza, di alcuni contestatori ai quali si è rivolto lo stesso Ministro “Saluto tutti compresi i poveri piccoli fischiatori che non capiscono che certe occasioni sono al di sopra delle piccole divisioni di parte”

Sulla questione libica dice: “L’Italia contribuisce a salvare vite umane ed a evitare una carneficina da parte dei militari di Gheddafi” ricordando che l’Italia “tra le prime nazioni per il contributo date alle missioni di sicurezza, fino alla recente crisi sulle coste africane. Il nostro approccio molto apprezzato perché si fa carico dell’aiuto alle popolazioni. È un esercito che ha messo il proprio coraggio, le proprie capacità, la propria forza al servizio della pace, della sicurezza, del diritto internazionale e della civile concordia”.

Guarda la galleria immagini

2 risposte su “Napolitano e La Russa a Torino per la Festa dell’Esercito”