Categorie
Blog

FOTOCONFERENZA “Le Missioni Internazionali delle Forze Armate Italiane”

UN FOTOREPORTER TORINESE CON L’ESERCITO ITALIANO – ALBERTO ALPOZZI

conferenza_alpozzi_regione_piemonte_torinoSabato 22 marzo 2014, ore 17.00 – Ingresso libero

Sala Stampa della Regione Piemonte (1° piano) Torino, Piazza Castello n° 165

CLICCA QUI per l’evento su Facebook

alpozzi_afghanistanFotoconferenza sulle Missioni Internazionali delle Forze Armate italiane documentate negli ultimi anni dal fotoreporter ALBERTO ALPOZZI nei teatri operativi ISAF Afghanistan, UNIFIL Libano e KFOR Kosovo più la Missione Atalanta nel golfo di Aden e oceano Indiano. Durante l’incontro verrano proiettate fotografie operative unitamente a video realizzati nei teatri operativi.

Porta una testimonianza operativa il Cap. Gra. ANDREA PAGLIAROLI
Incontro a cura dell’Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna

Entra nella pagina Facebook “FOTOGRAFIA E REPORTAGE” e clicca MI PIACE

LINK CORRELATI

Torino / Foto-Conferenza. “Le Missioni Internazionale delle Forze Armate Italiane” su Rassegna Stampa Militare

Alberto Alpozzi, un fotoreporter torinese con l’Esercito italiano su CronacaQui Torino

Un fotoreperter torinese con l’Esercito italiano – Alberto Alpozzi su Civico20 News


Categorie
Blog

2 Giugno, 2 Marò, 52 vite, 10 Frecce Tricolori e 200 mila Euro…

di Alberto AlpozziFotoreporter Torino

frecce_tricolori_2giugno_alpozziLa maggioranza è silenziosa, sventola bandiere e cappellini lungo i Fori Imperiali, attende con impazienza e trepidazione la parata del 2 giugno, festa della Repubblica. Ogni bambino batte le mani con gli occhi lucidi. Vi è, in ogni ricorrenza con le Forze Armate, più folla che durante qualsiasi altra manifestazione chiassosa e disordinata che di ideali ne ha ben pochi se non quello di dividere gli italiani dietro “bandierine” multicolori che nulla hanno a che fare con la nostra identità. Quella identità che invece il tricolore racchiude, unisce e richiama migliaia di persone per veder sfilare nella propria città i nostri ragazzi, italiani, ebbene si i SOLDATI. Tutti uniti che ci uniscono sotto la stessa bandiera, il nostro tricolore, loro che vi riconoscono la Patria e non solo lo stato. Loro che sono i nostri migliori ambasciatori all’estero. Loro che sono i primi ad intervenire in situazioni di crisi come terremoti e inondazioni. Loro che lavorano in silenzio lontano dai riflettori, loro che non fanno scioperi, loro che non scendono in piazza.

Eppure c’è chi ritiene che le nostre eccellenze non lo riguardino, c’è chi ritiene che il nostro orgoglio non debba essere un vanto, c’è chi ritiene che la pace sia appannaggio solo di alcuni, c’è chi ritiene che risparmiare circa 200 mila euro non facendo volare le Frecce Tricolori sia giusto, c’è chi scorda che sono caduti 52 nostri italiani, sul lavoro, distanti da casa. C’è chi ritiene che quei morti non abbiano pari dignità di tutti gli altri morti sul lavoro. C’è chi deve politicizzare tutto, c’è chi deve portare ogni suo gesto sotto una bandiera, la bandiera della divisione, che non è certo quel tricolore che ieri non abbiamo visto disegnato nel cielo della capitale che invece ci unisce tutti, ci identifica come Italiani.

Siamo al risparmio, spending review, risparmiamo sui mezzi da portare in rivista, quegli stessi Lince prodotti dalla nostrana Iveco che sono un vanto (chiedetelo a Inglesi, Russi e Turchi) e salvano le vite dei nostri ragazzi in Afghanistan, risparmiamo sulle Frecce Tricolori, risparmiano sulle parole non spese per Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, ancora trattenuti in India per una questione non ancora chiarita, risparmiano sui feriti ma soprattutto risparmiamo sulla dignità e i sentimenti di un paese che ancora tentenna nel mostrare le sue eccellenze che da sempre ci invidiano in tutto il pianeta.

Nascondiamoci, noi maggioranza, per non rendere infelice quella minoranza chiassosa che ha fatto della divisione la sua bandiera che sventola sempre come un trofeo di cartapesta.

Ieri era il 2 giugno, festa della Repubblica? Della democrazia? Quindi della maggioranza? A me non è sembrato proprio…


ARTICOLI CORRELATI – Notizie dall’Afghanistan

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia
  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012