Categorie
Blog

OFFERTA Book fotografico Torino

promozione_book-fotografico_torinoTorino – Promozione Book Fotografico Torino: Euro 190

BOOK FOTOGRAFICI  per modelle, modelli, attori e ballerini

di Alberto Alpozzi Fotografo a Torino – Studio Fotografico a Torino

Book fotografico professionale a Torino in promozione ad euro 190 iva inclusa.

Clicca MI PIACE nella pagina Facebook “Book Fotografico Professionale – Torino”

Il servizio fotografico BOOK a Euro 190 in promozione comprende*:

– Set fotografico di 2 ore in studio professionale

– 5 cambi d’abito

– cd con le immagini realizzate cosegnato subito a fine servizio

*Il servizio non comprende: trucco e parrucco, postproduzione e ritocco sulle immagini, stampe fotografiche

Vuoi un book fotografico completo di make up e fotoritocco? Clicca qui per approfondire

offerta_book-fotografico_torinoIl BOOK FOTOGRAFICO è rivolto a chi deve realizzare il suo primo composit fotografico per  consegnarlo ad una agenzia di moda e spettacolo (modeling agencies) oppure per il solo piacere di avere delle fotografie professionali per ricordo, per fare un regalo originale. Il nostro studio fotografico a Torino è specializzato in book fotografici per tutti gli artisti dello spettacolo: televisione e pubblicità, attori di cinema e di teatro, musica, danza e moda.

PRENOTAZIONE e PREZZI BOOK FOTOGRAFICI TORINO:

Prenota subito il tuo book fotografico in promozione telefonandoci in studio allo 011.501700. Saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande oppure scrivici via mail info@albertoalpozzi.it. Se preferisci puoi fissare un appuntamento per venire a conoscerci nel nostro studio fotografico a Torino, via San Secondo 96/c

Categorie
Blog

Fotografia – Foto book

FOTOGRAFIA – Book fotografico a Torino – Prezzo/costo EURO 300,00 Iva inclusa – Con trucco professionale e fotoritocco. Continua a leggere per approfondire.

Fotografia - Foto book

BOOK FOTOGRAFICO TORINO prezzo e informazioni

Fotografo a Torino – Studio Fotografico a Torino – FOTO e VIDEO

Servizi fotografici professionali per fotomodelle, book per ragazze, servizio fotografico professionale, book fotografici per agenzie di modelle. Qual’è il costo di un book? Devi fare un book? Dove fare un book a Torino? Cerchi uno studio fotografico a Torino?

In questa pagina troverai tutti i consigli su come fare un book fotografico e dove trovare un fotografo a Torino.

FAQ Book Fotografico

Cos’è un book fotografico? Il book fotografico è principalmente un album che raccoglie una serie di foto, rappresentative dei lavori realizzati, della modella o del modello e che serve a mostrarne la figura professionale al fine di dare una prima idea su quelle che sono le sue capacità espressive e la fotogenia. continua a leggere qui

Come fare un book fotografico? Per creare un book fotografico servono fotografie professionali realizzate in uno studio fotografico attrezzato con fondali colorati e flash, una truccatrice che si occuperà del make-up ed ovviamente un fotografo professionista che saprà aiutarti, anche se è la tua prima volta davanti ad un obiettivo fotografico, a sviluppare le tue migliori attitudini per sviluppare al meglio i tuoi punti di forza e reinterpretarli al meglio. continua a leggere qui

Book fotografico costo? ll servizio fotografico per il tuo foto album comprende: Studio fotografico professionale allestito con flash e fondali colorati; Truccatrice professionista (sempre presente durante il set); Fotografie professionali utili alle agenzie di moda e spettacolo, per presentarsi ai clienti, ai casting televisivi e alle agenzie pubblicitarie continua a leggere qui

Book fotografico informazioni Un book fotografico è rivolto a chi vuole realizzare il suo primo composit fotografico o album di fotografie per il solo piacere di avere delle fotografie professionali per ricordo, per fare un regalo originale oppure per consegnarle ad una agenzia di moda e spettacolo continua a leggere qui

Cerco fotografo per book Ecco qui cosa sapere per realizzare le tue foto per un book oppure per lavorare nel mondo della moda e dello spettacolo o per partecipare ai casting continua a leggere qui

Regala un book fotografico Fotomodelli per un giorno! Fai un regalo originale! Chi non ha mai pensato di poter essere una star ed essere al centro dell’attenzione?Vivi o regala l’emozione di un vero set fotografico tutto dedicato: con truccatrice, stylist, parrucchiere, costumista e fotografo professionista continua a leggere qui

Book fotografico Torino Vorresti avere un foto book realizzato da un fotografo professionista? In questa è pagina troverai tutte le informazioni che stavi cercando e i prezzi per fare il tuo primo book di foto a Torino continua a leggere qui

Casting per diventare modella Per entrare nel mondo della moda e dello spettacolo non sono solo la bellezza e l’aspetto fisico a contare per avere successo, si può puntare anche sulla riconoscibilità del soggetto con tratti fisici particolari; nel cinema per esempio sono molto richiesti i ruoli come caratteristi continua a leggere qui

Agenzie di moda serie e affidabili Troppo spesso molte “agenzie” chiedono del denaro per corsi di portamento (anche più di 3000 euro) che il più delle volte non servono a nulla continua a leggere qui

Gruppo su Facebook entra e metti “Mi Piace” nel gruppo per rimanere sempre aggiornato su tutte le offerte e i nuovi book fotografici

Galleria fotografica con foto di book, modelle e ragazze


Clicca su MI PIACE nella mia pagina Facebook e aggiungimi tra i tuoi contatti di GOOGLE PLUS


alpozzi_fotografo_torinoVorresti fare un book fotografico? CONTATTAMI SUBITO! ALBERTO ALPOZZI FOTOGRAFO TORINO: fotografo professionista da più di 10 anni – p. iva 10743480013 – da 2 anni insegno fotografia presso la Facoltà di Architettura di Torino, collaboro con diverse riviste e quotidiani, con un’agenzia di moda e spettacolo e due di fotogiornalismo.


Stai cercando un fotografo professionista a Torino? Leggi qui l’articolo COME VALUTARE UN FOTOGRAFO DAL SUO LAVORO” per scegliere il fotografo che fa al caso tuo e non buttare il tuo denaro.

Stai cercando un fotografo per il tuo book? Vuoi fare un book fotografico? Leggi qui tutti i prezzi e le offerte nell’articolo Book e composit professionali a Torino per attori e modelle”

Blog Foto Book: consigli, prezzi, articoli e informazioni per fare il tuo primo foto book professionale


Book Fotografico Professionale per ragazze e ragazzi, modelle e modelli, attori e attrici, escort e cam girl, ragazze immagine e agenzie di moda.




Categorie
Blog

Festa di San Giovanni – Torino 24 Giugno 2012: i fuochi e la partita degli azzurri

di Alberto Alpozzi Fotografo Torinoqui info e contatti

Fotografo a Torino – Studio Fotografico a Torino – FOTO e VIDEO

OGGI A TORINO: Festa di San Giovanni 2012 – Programma, eventi e fuochi d’artificio per il 24 Giugno

foto_san-giovanni_torino_24giugno_alpozzi_1TORINO, 24 Giugno, Festa San Giovanni – Dopo 10 giorni di festeggiamenti: parate, concerti, mercatini, sfilate ed eventi sportivi, oggi a Torino, domenica 24 Giugno, festa di San Giovanni, Patrono di Torino, l’evento culmine più atteso da tutti i torinesi e i turisti in città: i fuochi d’artificio, con il consueto spettacolo pirotecnico previsto per le ore 22.30 visibile al meglio dal Ponte Vittorio Emanuele (quello della Gran Madre), dai Murazzi del Po e dai giardini Ginzburg.

Clicca su MI PIACE nella mia pagina Facebook e aggiungimi tra i tuoi contatti di GOOGLE+

Mega schermo montato in piazza Vittorio Veneto per seguire la partita Italia-Inghilterra a seguire i botti.

Eventi in Torino: La festa patronale di San Giovanni Battista, PROGRAMMA Domenica 24 Giugno

dal sito del Comune di Torino

  • Murazzi del Po
    Ore 9.00 – 12.00 – Teleferica tirolese “Volo gratis sulle acque del Po”, a cura di ASD Verticalife
    Ore 10.00 – 18.00 – “Cittadini e turisti: tutti in canoa”, a cura del Circolo Amici del Fiume
  • Parco Michelotti
    Ore 9.00 – 23.00 – “Raduno dei Trampolieri e non solo” , a cura di TeatrAzionE
  • Duomo
    Ore 10.15 – Messa Solenne – Distribuzione dei pani della Carità con la partecipazione della Banda del Corpo di Polizia Municipale di Torino, a cura della Famija Turineisa
  • Piazza Palazzo di Città
    Ore 10.00 – 19.00 – Mercatino “Oasi dei prodotti tipici”, a cura della Federazione Coltivatori Diretti
  • Piazza San Carlo
    Ore 10.00 – 13.00 – Sfilata ed esibizione di Gruppi Majorettes, a cura della Federazione Italiana Gruppi Majorettes e Pro Loco Torino
  • Piazza Carlo Alberto
    Ore 10.00 – 22.00 – Mercatino Vintage e Artigianato di moda…storia senza fine. Mostra di abiti da battesimo antichi, a cura di Associazione Effetto Vintage
  • Fiume Po
    Ore 10.00 – 14.30 – Torino River Paddling (tratto antistante Circolo Amici del Fiume)
    Ore 15.00 – 19.00 – Regata di canottaggio (Castello del Valentino – Circolo Amici del Fiume)
    Ore 19.00 – 19.45 – Esibizione Sup e outrigger (tratto antistante Circolo Amici del Fiume)
    Ore 19.45 – 21.30 – “Palio in canoa” (Ponte Umberto I – Circolo Amici del Fiume)
    Ore 22.15 – 22.45 – “Fiaccolata sul Po”, a cura del Circolo Amici del Fiume
  • Parco Villa Genero
    Ore 12.00 – 18.00 – “Primo raduno ufficiale assoluto di Freebord italiano”, a cura dell’AICS
  • Viale Michelotti 102/a
    Ore 14.00 – Coppa Italia di Bocce – Trofeo San Giovanni Battista”, a cura del Gruppo Bocciofilo Madonna del Pilone
  • Piazza Borgo Dora
    Ore 14.00 – 20.00 – “Corri al Balon” – Corso podistica su strada – musiche e tradizioni dal mondo, a cura dell’Associazione Amece Club Ajial
  • Piazza Vittorio Veneto
    Ore 15.00 Arrivo – Rievocazione storica automobilistica Torino Asti Alessandria, a cura del Registro Ancetres Club Italia
    Ore 16.00 – Dimostrazione calcio femminile – Centro Tecnico Calcistico Femminile, a cura del Settore Giovanile e Scolastico del Piemonte e Valle d’Aosta della Federazione Italiana Giuoco Calcio
    Ore 20.45 – Campionato Europeo di Calcio 2012 – Proiezione su maxischermo incontro quarti di finale
  • Parco del Valentino – Viale Ceppi
    Ore 15.00 – 20.00 – Animazione per bambini, a cura di Agis-Anesv
  • Piazza Castello
    Ore 15.00 – 18.30 – “Pompierinpiazza” – per i più piccini “Pompieropoli” diventare pompiere per un giorno
    Ore 19.00 – 19.45 – Concerto dell’Orchestra a fiati “Antica Musica del Corpo dei Pompieri di Torino 1882”, diretta dal Maestro Federico Alotto, presenta Elia Tarantino, a cura del Comando Provinciale VVF Torino, con la collaborazione Associazione Nazionale per i Vigili del Fuoco e con Associazione per la Storia dei Vigili del Fuoco
    Ore 16.15 – 17.15 – Concerto dei gruppi Artemusica, a cura dell’Associazione Artemusica di Nichelino
    Ore 17.30 – 18.30 – Concerto francoprovenzale del gruppo folk GioiMatà, a cura dell’Associazione Francoprovenzale Li Barmenk
    Ore 19.45 – 21.00 – Milonga Street Tango e Tango a palco, a cura di Etnotango presenta Monica Mantelli
  • Via Po – Piazza Castello – Via Pietro Micca – Via Cernaia – Piazza XVIII Dicembre e ritorno
    Ore 16.00 – 17.00 – Sfilate auto storiche, a cura della Famija Turineisa e di Automotoretrò – Balilla Club e Veteran Car
  • Piazza Bodoni – Conservatorio “G.Verdi”
    Ore 17.00 – “Serate Musicali 2012” ConcertaTO: rassegna dei migliori allievi delle Scuole di Musica territoriali, a cura del Conservatorio “G. Verdi”
  • Parco del Valentino
    Ore 17.00 – 19.00 – Esibizione di Aikido, a cura dell’Associazione Dojo Yoake
  • Via Po – Piazza Vittorio Veneto
    Ore 19.30 – Sfilata concerto e carosello della Brigata Alpina Taurinense, a cura della Famija Turineisa
  • Ponte Vittorio Emanuele, Fiume Po, Giardini Ginzburg
    Ore 22.30 – SPETTACOLO PIROTECNICO con Fuochi d’Artificio
  • VEDI QUI TUTTA LA GALLERIA FOTOGRAFICA DEI FUOCHI DI SAN GIOVANNI A TORINO

ALBERTO ALPOZZI FOTOGRAFO TORINO  – informazioni e contatti per servizi fotografici a Torino

alpozzi_fotografo_torinoVorresti fare un book fotografico a Torino? Stai cercando un fotografo professionista? CONTATTAMI SUBITO! ALBERTO ALPOZZI FOTOGRAFO TORINO: fotografo professionista da più di 10 anni – p. iva 10743480013 –, da 2 anni insegno fotografia presso la Facoltà di Architettura di Torino, collaboro con diverse riviste e quotidiani, con un’agenzia di moda e spettacolo e due di fotogiornalismo. Contattami anche su Facebook

DOVE VEDERE MEGLIO I FUOCHI DI SAN GIOVANNI – 24 GIUGNO 2012 TORINO

foto_san-giovanni_torino_24giugno_alpozzi_2Come tutti gli anni i fuochi di artificio verranno stati fatti brillare dal ponte Vittorio Emanuele I, il cosiddetto Ponte in Pietra o Napoleonico (quello della Gran Madre) dai Giardini Ginzburg e da alcune chiatte lungo il Po. I punti migliori per vedere lo spettaccolo pirotecnico della Festa di San Giovanni sono il Lungo Po Armando Diaz (sopra i Murazzi), dal ponte della Gran Madre di Dio, dal Lungo Po Luigi Cadorna, l’inizio di piazza VittorioVeneto quasi sul Po e dal corso Cairoli. GUARDA QUI LA MAPPA PER SCEGLIERE IL LUOGO MIGLIORE PER VEDERE I FUOCHI DI SAN GIOVANNI A TORINO.

GUARDA SU FACEBOOK LA GALLERY DELLO SPETTACOLO PIROTECNICO DELLA FESTA SI SAN GIOVANNI A TORINO E LASCIA IL TUO COMMENTO

MODIFICHE ALLA VIABILITA’, NAVETTE E SERVIZIO GTT PER IL 24 GIUGNO A TORINO DURANTE LA FESTA DI SAN GIOVANNIdal sito del Comune di Torino – GTT, Gruppo Torinese Trasporti

foto_san-giovanni_torino_24giugno_alpozzi_3METROPOLITANA

Per consentire un miglior deflusso di quanti si recheranno in centro per assistere allo spettacolo pirotecnico previsto per i festeggiamenti di San Giovanni, che si svolgerà sul ponte Vittorio Emanuele I (Gran Madre), sarà prolungato l’orario della metropolitana fino alle ore 2.30, con ultima partenza da Fermi ore 1.40 e  ultima partenza da Lingotto ore 2.05.
Inoltre per motivi di sicurezza potranno essere adottati i seguenti provvedimenti a partire dalle ore 22.00 circa: stazione Re Umberto utilizzabile per la sola discesa dei  passeggeri; stazione di Porta Nuova parzializzazione degli accessi e delle uscite; stazione Marconi utilizzabile sono per la discesa dei passeggeri.

foto_san-giovanni_torino_24giugno_alpozzi_4NAVETTA tra pza Vittorio Veneto e pza Gran Madre

In servizio dalle 9.00 alle 20.00 con partenze ogni 15 minuti, sul percorso: dal capolinea di corso Gabetti (in comune con linea 54) prosegue per corso Gabetti, corso Quintino Sella, via Villa della Regina, piazza Gran Madre, corso Moncalieri, ponte Umberto I, corso Cairoli, lungo Po Diaz, piazza Vittorio Veneto, lungo Po Cadorna, via Napione, corso Regina Margherita, ponte Regina Margherita, corso Gabetti.

Linee urbane e suburbane: variazioni di percorso

  • Linea 13. Dalle 9.00 alle 19.30. Entrambe le direzioni: limitata in piazza Carlo Emanuele II (Carlina). Dalle 19.30 a fine servizio. Entrambe le direzioni: limitata in piazza Castello.
  • Linea 15 bus. Dalle 19.30 a fine servizio. Direzione Sassi: da via XX Settembre angolo via Pietro Micca prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, via Fontanesi, percorso normale. Direzione via Brissogne: da corso Belgio deviata in corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d’Assisi, via Bertola, via San Tommaso, percorso normale.
  • Linea 16 C.S. Dalle 19.30 a fine servizio. Da corso Massimo d’Azeglio deviata in corso Vittorio Emanuele II, via XX Settembre, corso Regina Margherita, percorso normale.
  • Linea 16 C.D. Dalle 19.30 a fine servizio. Da corso Regina Margherita deviata in via Milano, via San Francesco d’Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d’Azeglio, percorso normale.
  • Linea 18 bus. Dalle 19.30 a fine servizio. Direzione piazza Sofia: da via Madama Cristina deviata in corso Vittorio Emanuele II, corso Re Umberto, piazza Solferino, via Pietro Micca, via XX Settembre, corso XI Febbraio, percorso normale. Direzione piazzale Caio Mario: da corso XI Febbraio deviata in corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d’Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Vittorio Emanuele II, via Madama Cristina, percorso normale.
  • Linea 30. Dalle 19.30 a fine servizio. Entrambe le direzioni: limitata in corso Farini (capolinea provvisorio in comune con la linea 55).
  • Linea 55. Dalle 19.30 a fine servizio. Entrambe le direzioni: da piazza Castello angolo via Po prosegue per piazza Castello, viale I° Maggio, viale Partigiani, via Denina (ritorno: corso San Maurizio), corso Regina Margherita, percorso normale.
  • Linea 56. Dalle 9.00 alle 19.30. Entrambe le direzioni: da corso Quintino Sella deviata in corso Gabetti, ponte Regina Margherita, corso Regina Margherita, via Vanchiglia (ritorno: lungo Po Cadorna, via Napione), piazza Vittorio Veneto, via Po, percorso normale. Dalle 19.00 a fine servizio: da piazza Castello angolo via Po prosegue piazza Castello, per viale I° Maggio, viale Partigiani, via Denina (ritorno: corso San Maurizio), corso Regina Margherita, ponte Regina Margherita, corso Gabetti, corso Quintino Sella, percorso normale.
  • Linea 61. Dalle 9.00 alle 19.30. Entrambe le direzioni: da corso Casale angolo piazza Borromini deviata in ponte Regina Margherita, corso Regina Margherita, via Vanchiglia (ritorno: lungo Po Cadorna, via Napione), piazza Vittorio Veneto, percorso normale. Dalle 19.30 a fine servizio. Direzione Torino: da corso Casale angolo piazza Borromini deviata in ponte Regina Margherita, corso Regina Margherita, corso San Maurizio, viale Partigiani, viale I° Maggio, piazza Castello, via Pietro Micca, via San Tommaso, via Arsenale, corso Vittorio Emanuele II, via Nizza, percorso normale. Direzione San Mauro: da via Nizza deviata in corso Vittorio Emanuele II, corso Re Umberto, piazza Solferino, via Pietro Micca, via XX Settembre, corso Regina Margherita, ponte Regina Margherita, piazza Borromini, corso Casale, percorso normale.
  • Linea 64. Dalle 19.30 a fine servizio. Entrambe le direzioni: da corso Vittorio Emanuele II deviata in corso Massimo d’Azeglio (capolinea provvisorio dopo via Valperga Caluso).
  • Linea 68. Dalle 19.30 a fine servizio. Direzione via Cafasso: da corso Vittorio Emanuele II deviata in via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso San Maurizio, via Rossini, percorso normale. Direzione via Frejus: da via Rossini deviata in corso San Maurizio, viale Partigiani, viale I° Maggio, piazza Castello, via Pietro Micca, via San Tommaso, via Arsenale, corso Vittorio Emanuele II, percorso normale.
  • Linea 70. Dalle 9.00 alle 19.30. Entrambe le direzioni: limitata in corso Moncalieri angolo piazza Gran Madre. Dalle 19.30 a fine servizio. Entrambe le direzioni: limitata in piazza Crimea angolo corso Lanza.
  • Linea 73. Dalle 19.30 a fine servizio. Entrambe le direzioni: da corso Lanza deviata in viale Thovez, piazzale Adua (capolinea provvisorio in comune con la linea 52).

Rete notturna Night Buster: variazioni percorso linee

Domenica 24 giugno la rete notturna Night Buster sarà eccezionalmente in servizio per la festività di San Giovanni.
Da inizio servizio fino alle ore 1.50, salvo cause al momento non preventivabili che potrebbero determinare un prolungamento di orario, le linee della rete notturna saranno limitate in altre aree del centro come segue.

  • Linea 1 arancio. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in via Bertola (capolinea provvisorio in comune con la linea 72). Direzione Rivoli: dal capolinea provvisorio di via Bertola deviata in via XX Settembre, via Pietro Micca, percorso normale.
  • Linea 4 azzurra. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in via Bertola (capolinea provvisorio in comune con la linea 58b). Direzione piazzale Caio Mario: dal capolinea provvisorio di via Bertola deviata in via San Tommaso, percorso normale.
  • Linea 4 rossa. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in via Bertola (capolinea provvisorio in comune con la linea 72). Direzione Volpiano: dal capolinea provvisorio di via Bertola deviata in via XX Settembre, percorso normale.
  • Linee 5 viola – 5b viola. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in corso Vittorio Emanuele II Angolo via Rattazzi (capolinea provvisorio in comune con la linea 33). Direzione Orbassano – Rivalta: dal capolinea provvisorio di corso Vittorio Emanuele II,  percorso normale.
  • Linea 10 gialla. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in via Bertola (capolinea provvisorio in comune con la linea 72). Direzione Caselle: dal capolinea provvisorio di via Bertola deviata in via XX Settembre, via Pietro Micca, percorso normale.
  • Linea 15 rosa. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in via Bertola (capolinea provvisorio in comune con la linea 72). Direzione Collegno: dal capolinea provvisorio di via Bertola deviata in via XX Settembre, via Pietro Micca, percorso normale.
  • Linea 18 blu. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in corso Vittorio Emanuele II angolo via Rattazzi (capolinea provvisorio in comune con le linee 33 e 33b). Direzione Candiolo: dal capolinea provvisorio prosegue per corso Vittorio Emanuele II, via Madama Cristina, percorso normale.
  • Linea 45 marrone. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in limitata in corso Vittorio Emanuele II Angolo via Rattazzi (capolinea provvisorio in comune con le linee 33 e 33b). Direzione Chieri: dal capolinea provvisorio prosegue per corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d’Azeglio, percorso normale.
  • Linea 57 oro. Direzione piazza Vittorio Veneto: da via Rossini deviata in corso San Maurizio (capolinea provvisorio angolo via Rossini). Direzione Settimo: dal capolinea provvisorio prosegue per corso San Maurizio, corso Regio Parco, percorso normale.
  • Linea 60 argento. Direzione piazza Vittorio Veneto: limitata in via Bertola (capolinea provvisorio in comune con la linea 72). Direzione Venaria: dal capolinea provvisorio di via Bertola deviata in via XX Settembre, via Pietro Micca, percorso normale.
  • Linea 68 verde. Direzione piazza Vittorio Veneto: da via Rossini deviata in corso San Maurizio (capolinea provvisorio angolo via Rossini). Direzione Gassino: dal capolinea provvisorio di corso San Maurizio prosegue per via Denina, percorso normale.

Servizi turistici

  • Tranvia Sassi-Superga: sabato 23 e domenica 24 giugno sarà aperta dalle ore 9.00 alle ore 24.00.
  • Navigazione sul Po: sabato 23 giugno avrà servizio regolare con corse serali alle ore 20.00 – 21.00 -22.00 – 23.00. Domenica 24 giugno servizio sospeso per allestimento festeggiamenti San Giovanni.
Categorie
Featured Articles Foto Afghanistan

In volo sull’Afghanistan

In volo sull’Afghanistan durante i trasferimenti interni in Rc-West con gli elicotteri dell’Esercito Italiano

[nggallery id=168]

ARTICOLI CORRELATI:

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia

  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012

Categorie
Blog

Cos’è un book fotografico?

FOTOGRAFI TORINO – BOOK FOTOGRAFICO – Foto e Video

di Alberto Alpozzi Fotografo a Torino – Studio Fotografico a Torino

Book fotografico a Torino – Prezzo/costo EURO 300,00 Iva inclusa – Con trucco professionale e fotoritocco. Continua a leggere per approfondire.

cos'è_un_book_fotografico1Il book fotografico è principalmente un album di foto che raccoglie una serie di immagini, rappresentative dei lavori già realizzati, della modella o del modello utile a mostrarne la figura professionale al fine di dare una prima idea su quelle che sono le sue capacità espressive e la fotogenia. Nel caso di esordienti, per chi si sta accingendo per la prima volta a presentarsi ad un casting o ad una agenzia di moda, il book fotografico sarà composto da fotografie scattate appositamente da un fotografo professionista che ritraranno il soggetto per dare il giusto risalto alle sue capacità di modificare il look e le capacità di interpretare diverse situazioni: dovrà essere composto da immagini scattate esclusivamente su un vero e proprio set fotografico, con diverse pose, diversi abiti e pettinature. Il book fotografico è lo strumento principale nella presentazione di un artista ad un casting: è il suo biglietto da visita attraverso il quale verrà valutato ed avrà la possibilità di iniziare a lavorare nel mondo dello spettacolo.

Entra e clicca MI PIACE nella pagina FACEBOOK “Book fotografico professionale Torino Modelle/i e Attori”

cos'è_un_book_fotografico3Il book fotografico in sostanza serve a dare, a chi lo visionerà sia esso un responsabile casting, un’agenzia di moda e spettacolo o il cliente finale, una prima impressione della fotogenia e delle qualità fisiche ed espressive del soggetto.

Un book fotografico è composto solitamente da un minimo di dieci, massimo venti, fotografie di dimensioni di 20×30 cm (A4). Guarda qui alcuni foto album di modelle e ragazze. Per chi intraprenderà la carriera di modella o attrice all’inizio avrà solo le sole foto realizzate in studio fotografico da un fotografo professionista, col passare tempo e quindi con i primi lavori, le fotografie verranno progressivamente sostituite con delle nuove immagini, rappresentative dei lavori più importanti effettuati. Avere un foto book professionale nel quale saranno poi presenti immagini pubblicate su copertine o riviste aumenterà col tempo le vostre possibilità lavoro.

Alberto Alpozzi è anche su Twitter, entra qui e clicca su “follow” per seguire i suoi Tweet

Non c’è il prezzo giusto per un book: si deve sempre valutare il costo in funzione del prodotto offerto. A Torino il costo medio per un book fotografico è di 300 Euro iva inclusa comprensivo del make-up con una truccatrice professionista (leggi qui tutti i prezzi e le informazioni per fare il tuo primo book). Prima di tutto però la scelta dovrete farla iniziando dal fotografo: inanzittutto deve essere un fotografo professionista e una persona che vi metta a proprio agio e che vi sappia consigliare e guidare nel modo corretto per le pose e le espressioni (leggi qui alcuni commenti di modelle che hanno fatto il loro book con Alberto Alpozzi, fotografo professionista in Torino).

Per fare le foto sono necessari più cambi d’abito: casual, abito da sera, sportivo, intimo. Il nudo non è richiesto – MAI

alpozzi_fotografo_torinoVorresti fare un book fotografico? CONTATTAMI SUBITO! ALBERTO ALPOZZI FOTOGRAFO TORINO: fotografo professionista – p. iva 10743480013 – da più di 10 anni, da 2 anni insegno fotografia presso la Facoltà di Architettura di Torino, collaboro con diverse riviste e quotidiani, con un’agenzia di moda e spettacolo e due di fotogiornalismo.

Clicca su MI PIACE nella mia pagina Facebook e aggiungimi tra i tuoi contatti di GOOGLE+

Book Fotografico Professionale per ragazze e ragazzi, modelle e modelli, attori e attrici, escort e cam girl, ragazze immagine e agenzie di moda.

ARTICOLI CONSIGLIATI PER LA RICERCA DI “BOOK FOTOGRAFICO”:

Torino – Book Fotografico: prezzi e informazioni per fare un book fotografico

Foto book – Fotografia professionale: le fotografie per un book fotografico

Book fotografico Torino: book e composit professionali per attori e modella a Torino

Regala un book fotografico: l’emozioni di sentirsi una star, un regalo originale

Moda: provini e pubblicità: casting per diventare modella

Moda: agenzie serie e affidabili: come riconoscere un’agenzia di moda seria

Consigli per modelle: consigli e suggerimenti per entrare nel mondo della moda e dello spettacolo

Blog Book Fotografico: articoli, prezzi e consigli per il tuo foto book

Categorie
Blog

La fotografia digitale

CORSI DI FOTOGRAFIA DIGITALE 2016 A TORINO

di Alberto Alpozzi Fotografo a Torino – Studio Fotografico a Torino – Corsi di fotografia

Corsi di fotografia digitale a Torino – Prezzi/costi: EURO 200,00 Iva inclusa – 12 ore divise in 6 lezioni. Continua a leggere per approfondire.

corso-di-fotografia_torino-1

Oggi possedere o regalare una fotocamera reflex digitale significa poter vedere il mondo con altri occhi, riprodurlo col massimo realismo oppure ricrearlo secondo la propria creatività con la massima semplicità. Imparare a usare una macchina foto significa poter creare immagini tecnicamente perfette e personali.

Seguimi anche su Facebook nel gruppo pubblico “Corso di Fotografia Torino”

La tecnologia digitale di oggi, supportata sempre più da software di photoediting e ritocco digitale, è in grado di esaltare al massimo la creatività insita in ognuno di noi, soprattutto se ben costruita anche con un corso base di fotografia, che ci permetterà di conoscere a fondo il mezzo che utiliziamo per sfruttarne tutte le potenzialità, sia per l’utilizzo in automatico sia in manuale per realizzare foto più personali.

Alberto Alpozzi è anche su Facebook, entra qui e clicca “Mi piace”

corso-di-fotografia_torino-2Le fotocamere, professionali e non, sono ormai tra i regali più frequenti e graditi proprio perché, se da un lato non occorre essere professionisti per immortalare i ricordi più belli di un viaggio o scorci suggestivi, dall’altro sono proprio la nostra creatività e la sensibilità – weltanschauung – a rendere ogni scatto unico ed irripetibile anche solo con poche nozioni base sulla fotografia. Da questo punto di vista la tecnologia digitale ha “democratizzato” (forse “troppo” direbbero alcuni professionisti) il mondo della fotografia, perché ormai con diversi strumenti a disposizione che vanno dalle reflex ai telefonini si possono ottenere sempre più spesso e con maggior facilità risultati interessanti anche con l’aiuto di diverse app e filtri fotografici impostabili in automatico.

Alberto Alpozzi è anche su Google+, entra qui e aggiungilo alle tue cerchie

corso-di-fotografia_torino-3Se la reflex rimane pur sempre il top per ogni fotografo professionista o fotoamatore evoluto, offrendo grande versatilità e grandi performance, il mondo delle compatte è sempre più interessante, con prezzi e modelli in grado di accontentare le esigenze e le tasche di tutti e soprattutto dare nuova versatilità anche ai professionisti del settore.

Da qualche anno il mercato propone anche la nuova tipologia di fotocamera compatta con ottiche intercambiabili: le mirrorless con prestazioni e qualità analoghe alle reflex, ma con la comodità del peso e dell’ingombro minori e un’utilizzo assolutamente semplice.

CORSI DI FOTOGRAFIA DIGITALE 2014 A TORINO

Il tema principale di tutti i corsi è la “comunicazione attraverso l’immagine”: come la forza e l’unicità di uno scatto possa trasmettere un’idea e la personale interpretazione di un luogo o di un evento.

Corso fotografico BASE: per chi si avvicina per la prima volta al mondo della fotografia e desiderare imparare ad usare una reflex.

Corso fotografico INTERMEDIO: per chi ha già le necessarie conoscenze fotografiche di basee desidera migliorare la tecnica.

Corso fotografico AVANZATO: per fotoamatori evoluti che desiderano acquisire le conoscenze necessarie per avvicinarsi alla fotografia professionale. Resta inteso che ciò non sarà sufficiente, servono infatti molta esperienza, dedizione e sacrifici.

Corso fotografico TEMATICO: corso di composizione fotografica, non tecnico, che affronta la comunicazione attraverso l’immagine

Corso fotografico ON-LINE: corso di fotografia gratuito con alcune lezioni base per iniziare a fare fotografie in autonomia.

Tutti i corsi di fotografia 2016 sono suddivisi in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche in esterna per applicare le nozioni apprese. I corsi sono tenuti dal fotografo professionista di Torino Alberto Alpozzi. Attualmente insegna fotografia presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, reporter di guerra in Afghanistan e Kosovo, e nel 2010 ha tenuto anche degli incontri di aggiornamento professionale per il personale dell’Ufficio Comunicazione della Regione Militare Nord dell’Esercito Italiano.

Alberto Alpozzi è anche su Twitter, entra qui e clicca su “follow” per seguire i suoi Tweet

INFORMAZIONI E CONTATTI

fotografo_torinoChiamami al +39 011 501700 oppure per urgenze al +39 338 9107608     Cercami su Google Maps

STUDIO FOTOGRAFICO a TORINO in Via San Secondo 96/c (tra corso Turati e corso Re Umberto), piano terra –  Guarda la mappa

Per mandare una mail clicca qui – info@albertoalpozzi.it – oppure contattami anche su Facebook nel gruppo “Corso di Fotografia Torino”

Clicca su MI PIACE nella mia pagina Facebook e aggiungimi tra i tuoi contatti

Categorie
Blog

Corso di fotografia on-line

TORINO: CORSI DI FOTOGRAFIA IN CITTA’ | LEZIONI ON-LINE DI FOTOGRAFIA DIGITALE – Corso fotografico 2017

di Alberto Alpozzi Fotografo a Torino – Studio Fotografico a Torino Corsi di Fotografia

corso_on-line_gratisCorsi di Fotografia digitale 2017 a Torino

Oggi comprare o regalare una fotocamera digitale significa poter vedere il mondo con altri occhi, riprodurlo col massimo realismo o ricrearlo secondo la propria creatività con la massima semplicità.

Il corso fotografico on-line, studiato come un piccolo manuale di fotografia, è strutturato in diverse lezioni che forniscono le nozioni base sulla tecnica fotografica necessarie alla realizzazione delle prime fotografie corrette e ben bilanciate sia dal punto di vista tecnico sia da quello artistico. Si tratta di un mini-corso fotografico on-line che può fornire le prime base tecniche per entrare nel mondo della fotografia digitale reflex.

Cercami anche su Facebook nella pagina “Corso di Fotografia Torino”

Il corso di fotografia on-line è totalmente gratuito e permette a tutti di iniziare a realizzare immagini fotografiche piacevoli e comunicative: quali sono le principali operazioni per scattare una fotografia?

Le fotocamere, professionali e non, infatti sono ormai tra i regali più frequenti e graditi proprio perché, se da un lato non occorre essere professionisti per immortalare i ricordi più belli di un viaggio o scorci suggestivi, dall’altro sono proprio la nostra creatività e la visione del mondo – weltanschauung – a rendere ogni scatto unico ed irripetibile.

SCEGLI QUI IL CORSO FOTOGRAFICO A TORINO CHE FA PER TE: CORSO BASE, INTERMEDIO o AVANZATO

TRA I TEMI TRATTATI: 1. Come si scatta una fotografia, 2. Scattare in automatico, 3. Scelta della qualità immagine, 4. Otturatore e tempo di posa, 6. Disegnare con la luce, 7. Il diaframma, 8. Lavorare a priorità di diaframma o di tempi, 9. La messa a fuoco e la profondità di campo, 10. Controllare la profondità di campo


Oltre al corso on-line puoi scegliere anche il corso di fotografia digitale base con lezioni individuali suddivise in 4 lezioni teoriche e 2 lezioni pratiche in esterna, presso il mio studio fotografico a Torino, in via San Secondo 96/c al piano terra, vicino all’Ospedale Mauriziano; il costo del corso di primo livello è di Euro 200,00 Iva inclusa.

SCEGLI QUI IL CORSO FOTOGRAFICO A TORINO CHE FA PER TE: CORSO BASE, INTERMEDIO o AVANZATO

Oppure scegliere il corso intermedio di secondo livello per miglIorare la tua tecnica fotografica e apprendere le base del fotoritocco; inoltre per fotamatori evoluti c’è il corso tematico di comunicazione: Come comunicare emozioni e idee con un solo scatto?

alpozzi_fotografo_torino2I corsi di fotografia sono tenuti dal fotografo Alberto Alpozzi, reporter di guerra in Afghanistan e Kosovo, attualmente insegna fotografia presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, e nel 2010 ha tenuto degli incontri di aggiornamento professionale per il personale dell’Ufficio Comunicazione della Regione Militare Nord dell’Esercito Italiano.

Tutti i corsi fotografici possono essere seguiti anche online, in video-conferenza, tramite webcam utilizzando Messenger oppure Skype per una maggior flessibilità di orari, senza dover uscire di casa, comodamente davanti al tuo pc.


Contattami o vieni a conoscermi nel mio studio fotografico in centro a Torino in via San Secondo 96/C (clicca qui per la mappa) al piano terra, vicino all’Ospedale Mauriziano, tra corso Turati e corso Re Umberto.

Categorie
Blog

L’orfanotrofio di Herat, le fotografie di Alberto Alpozzi e una serata di beneficenza

AFGHANISTAN NEWS – dall’articolo di Alessandro Pino sul blog di Luciana Miocchi

marò_ciro.petronelli_italia-per-afghanistanL’Afghanistan proprio non riesce più a toglierselo dalla testa, il fotoreporter torinese Alberto Alpozzi: ha già trascorso le scorse festività natalizie presso la base militare italiana di Herat – nel sud del paese –  documentando le attività dei soldati che vi sono impegnati (vedi qui l’interrvista televisiva su Quartarete Tv) e conta prossimamente di tornarvi per una serie di altri progetti che ha in mente, visto il positivo riscontro ottenuto anche presso le alte sfere della Difesa. Nel frattempo ha partecipato di recente a una serata di beneficenza in favore dei giovani ospiti dell’orfanotrofio di Herat, tenutasi a Brindisi dove è di stanza il Reggimento San Marco e promossa da un appartenente a quel reparto, il fuciliere di Marina Ciro Patronelli, brindisino anche lui, conosciuto dal fotografo presso la base Camp Arena: «Era uno dei ragazzi  che mi faceva da angelo custode quando mi muovevo in città». alpozzi_brindisiLo  spettacolo, organizzato con la collaborazione di alcune associazioni culturali e il contributo della Provincia di Brindisi, è stato aperto proprio dalla proiezione di fotografie scattate da Alberto ai bambini di Herat (vedi qui il video) ed è proseguito con le performance di ballerini, maghi, comici e di una pittrice che invece della  vernice usava una polvere luccicante, tutti presentati dal conduttore radiofonico Mauro Stiky (guarda su Facebook le foto della serata). «Molti continuano a domandarsi che cazzo ci siamo a fare in Afghanistan; credo sia importante che la gente sappia quanto questi ragazzi che lavorano laggiù vengano colpiti da  situazioni molto distanti dalle nostre  e anche quando tornano credono nel realizzare qualcosa per dare un futuro ad altre persone meno fortunate. Ritengo sia questo il messaggio che deve passare da eventi del genere». Ovviamente in tempi di crisi imperante parecchi preferirebbero si pensasse ai bambini italiani. Risponde Alberto: «Ciro dice che i bambini sono tutti uguali, lui ha conosciuto quella realtà e ne è rimasto colpito; sono d’accordo con lui e poi fare del bene da quando ha una bandiera ?». Giusto.

E allora per non scontentare nessuno ci permettiamo di lanciare noi un’ideada queste righe: una serata anche per i figli di tutte quelle persone che dopo aver perso il lavoro non hanno retto alla prospettiva di un futuro nero e si sono tolte la vita.

Ciro_Brindisi_articolo
Nuovo Quotidiano di Puglia - Brindisi, articolo del 1° Aprile 2012 a pag. 19

ARTICOLI CORRELATI:

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia

  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012

Categorie
Blog

Afghanistan, slightly in focus

AFGHANISTAN NEWS – dall’intervista di Fabio Lepore su FUTURA – Il giornale on-line del Master in giornalismo di Torino

alpozzi-afghanistanDalle cattedre del Poli alle strade polverose dell’Afghanistan. Con la macchina fotografica al collo. Ogni situazione è buona per ottenere lo scatto giusto: quello del reporter a caccia di immagini, nonostante siano lontani i tempi di Robert Capa, è ancora oggi un mestiere che non conosce confini. E richiede passione. La stessa che ha portato il torinese Alberto Alpozzi, classe 1979, a decidere di trascorrere l’ultimo Natale con i soldati italiani in missione a Herat, Ovest dell’Afghanistan.

Perché un’esperienza di questo tipo?
Quello che mi piace della fotografia è il fatto di poter ritrarre situazioni particolari, non comuni. Andare oltre, spingermi oltre a quello che chiunque può vedere. D’altronde, se ci pensi, oggi con le macchine digitali più o meno tutto è alla portata di tutti. Quindi il modo in cui un fotografo può differenziare la qualità e la professionalità del suo lavoro è arrivare in luoghi da documentare dove non tutti sono disposti o hanno la possibilità di andare. Documentare, anche, quello che gli altri vogliono soltanto vedere, ma non vivere. L’idea con cui sono partito per l’Afghanistan era questa. E poi, soprattutto, raccontare un periodo molto particolare, quello del Natale, e cercare di capire come viene vissuto a distanza da migliaia di italiani. Noi pensiamo che sono militari, ma prima di tutto sono ragazzi, uomini. E italiani. Persone che – scelta condivisibile o meno, ma non sta a me entrare nel merito di questo tipo di polemiche – hanno comunque scelto di stare distanti da casa, dalle famiglie, dalle mogli, dalle fidanzate e, molti, dai figli.

Eppure, quando sei partito, stavi lavorando a un altro progetto.
Sì, stavo insegnando, per il secondo anno, al Politecnico. L’anno scorso ho tenuto un corso di fotografia dell’architettura. Quest’anno invece il programma toccava tutto ciò che riguarda la comunicazione attraverso la fotografia. Ma quando sono tornato da Herat ho dedicato una lezione a spiegare come si lavora in un contesto come quello.

reportage_afghanistan_foto_alpozzi (6)Reporter di guerra o…
Di pace, direi, sicuramente. Quella italiana in Afghanistan è una missione di pace, d’altronde. E non mi piacciono i termini altisonanti. Non siamo superuomini. Non sono più gli anni dei fotoreporter alla Capa, che rischiavano davvero la pelle. In Afghanistan ti puoi trovare in situazioni spiacevoli, magari sotto il tiro dei mortai, ma non è paragonabile al lavoro dei fotografi di 40 o 50 anni fa.

Su cosa ti sei concentrato mentre eri lì?
Sull’aspetto umano e sulla “normale” quotidianità dei militari. L’aspetto umano è la prima cosa che conta, soprattutto perché noi italiani siamo davvero “brava gente”. Ed è una caratteristica che ci distingue e ci fa apprezzare all’estero soprattutto in situazioni come quella afghana. Dal mio punto di vista, è stata questa la notizia più importante, che sto cercando di far sapere agli italiani in patria.

marò_ciro.petronelli_italia-per-afghanistanUn ricordo particolare?
Ho stretto rapporti d’amicizia con molti ragazzi. Ma un bellissimo momento è legato a una foto che ho fatto a uno dei Marò all’interno del carcere di Herat. Si è commosso quando ha visto i bambini. Gli sono venuti gli occhi lucidi e mi ha chiesto di scattargli una foto. A Brindisi i suoi amici e colleghi l’hanno stampata e appesa nei negozi. È stata per me una grande soddisfazione. E infatti proprio nel week end sarò a Brindisi perché questo Marò, che si chiama Ciro Petronelli, ha organizzato con l’associazione culturale “Zonno Cacudi Show” un evento di beneficenza intitolato “Italia per l’Afghanistan” e raccoglieranno fondi per i bambini afghani orfani.

Stai già pensando alla prossima volta?
Certo. Un altro aspetto dell’Afghanistan che mi ha affascinato è il suo paesaggio. Viaggiando da una base all’altra con gli elicotteri ti accorgi che esiste un altro punto di vista, che l’Afghanistan non è solo guerra. Mi piacerebbe quindi molto documentare quello che è l’Afghanistan visto dall’alto: vorrei concentrarmi su questo, contestualizzandolo con l’attività dell’Esercito.

ARTICOLI CORRELATI:

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia

  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012

Categorie
Blog

Reportage – L’uomo che insegna agli afghani come volare

AFGHANISTAN NEWS – REPORTAGE su Però Torino n. 56 – 27/01/2012 pagG.42-45 – Foto Alberto Alpozzi

Intervista al Col. Alfonso Cipriano dell’Aeranautica Militare Italiana impegnato nella missione Isaf a Shindand in Afghanistan e al Cap. Nicola Gatto dell’Esercito Italiano in missione presso l’OMLT di Herat – RC West.

Però_CIPRIANO_Alpozzi-1 Sfoglia la rivista on-line per leggere l’articolo

Però_CIPRIANO_Alpozzi-2Clicca qui per sapere dove trovare la rivista Però Torino

Clicca su MI PIACE nella mia pagina Facebook e aggiungimi tra i tuoi contatti di GOOGLE+

[nggallery id=155]

ARTICOLI CORRELATI:

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia

  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012