Categorie
Blog

Torino saluta la Taurinense rientrata dalla missione in Afghanistan

Il saluto di Torino alla brigata alpina Taurinense rientrata dall’Afghanistan

torino_taurinense_Foto Alpozzi (16)di Alberto AlpozziFotoreporter embedded

Torino, 4 aprile 2012 – Da Torino a Herat e ritorno. Sei mesi di missione operativa per la Brigata alpina Taurinense rientrata in patria cedendo il comando ai colleghi della Brigata Julia. Stamane a Torino in piazza Castello si è svolta la cerimonia di saluto della città di Torino alla Taurinense ormai alla fine del quarto mandato in Afghanistan, dopo quelli del 2005, 2008 e 2010. L’evento, come consuetudine. è stato preceduto dall’esibizione della Fanfara della Taurinense.

CLICCA QUI PER SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK “FOTOGRAFIA E REPORTAGE”

Il mandato della Taurinense, in Afghanistan dallo scorso settembre fino alla fine di marzo, è stato caratterizzata dalla cessione – transition – della base operativa di Bakwa alle forze locali, che ha portato ad una riduzione complessiva del contingente italiano a circa 1.000 unità, e dal trasferimento della leadership sulla sicurezza ai militari afghani in oltre il 70% di RC-West, la regione ovest dell’Afghanistan di competenza italiana. La transition (passaggio graduale di responsabilità) del Paese asiatico alle autorità e alle forze di sicurezza locali si concluderà nel 2014.

CLICCA QUI PER LEGGERE “DIARIO AFGHANO”

Centinaia le operazioni condotte dagli uomini e dalle donne del 2° reggimento Alpini di Cuneo, del 3° di Pinerolo, del 9° dell’Aquila, del 1° artiglieria di Fossano e del 32° genio di Torino. Tutte attività svolte in partnership con la polizia e l’esercito afghani, che oggi guidano autonomamente l’80% delle operazioni.

Sul fronte dello sviluppo sono state realizzate numerose infrastrutture di base, grazie al ruolo svolto dal P.R.T. italiano, specialmente nel campo dell’istruzione, con la costruzione di 13 scuole nei distretti remoti della provincia di Herat, per un totale di 120 aule che potranno ospitare in più turni fino a 8.000 studenti di ambo i sessi.

[nggallery id=180]

LA MISSIONE IN AFGHANISTAN – REPORTAGE DICEMBRE 2012


ARTICOLI CORRELATI – Notizie dall’Afghanistan

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia

  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012



Categorie
Blog

News Afghanistan

NOTIZIE E AGGIORNAMENTI DAL TEATRO AFGHANO

______________________________________________________________________________________

La crescita del paese grazie al lavoro del P.R.T. italiano

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

afghanistan_prt_herat_alpozzi[…] Attraverso il P.R.T “Provincial Reconstruction Team” comandato dal Col. Aldo Costigliolo, vengono garantite le tre principali direttrici del piano di sviluppo definito dal Governo afghano: sicurezza, governance e sviluppo.

Ogni anno infatti il Governatore della provincia di Herat insieme al Capo Dipartimento dell’Economia avanza una serie di richieste in funzione delle maggiori criticità presenti sul territorio. Tali proposte, prese in esame, vengono poi finanziate dal Ministero della Difesa.

Il P.R.T. segue tutti i progetti dalla fase dell’approvazione, da realizzarsi entro 6 mesi (corrispondenti al mandato di ogni singola Brigata), fino al loro completamento. Dapprima viene redatto un master plan, tra gennaio e settembre dell’anno precedente, successivamente si collabora con le autorità locali per la fase di appalto attraverso uno screening delle aziende, sempre afghane, per evitare corruzione. Supporta poi la fase di cantiere e lo stato avanzamento lavori con relativi pagamenti. […] CONTINUA A LEGGERE

La provincia di Farah nella fase di transizione

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

afghanistan_transition-farah_alpozzi[…] Transition. Questa la parola chiave della missione Isaf in Afghanistan che prevede il ritiro delle truppe internazionali entro il 2014. Nel distretto sotto la responsabilità italiana è ormai a pieno regime la fase di passaggio di responsabilità dal contingente militare a quello afghano. Ad oggi sono ben 30 distretti su 43 quelli in fase di transizione. Oggi a Farah, nel sud del Regional Comand West, nella quale sono schierati gli Alpini del 9° Reggimento dell’Aquila, si è svolta la cerimonia per la transizione alle autorità afghane di sei distretti: Farah, Bala Boluk, Anar Dara, Lash-e-Juwayn, Qala-e-Kah e Shayb Koh. […] CONTINUA A LEGGERE

Il Min. della Difesa Di Paola in visita alla Fob di Bala Boluk

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

mid.difesa_dipaola_afghanistan_alpozzi (8)[…] il Ministro della Difesa Di Paola, in viaggio verso l’India per incontrare i due Marò detenuti oramai da 10 mesi, si è fermato in  Afghanistan, in visita lampo, per salutare il contingente italiano presso l’avamposto di Bala Boluk, nella provincia di Farah.

I 180 ragazzi presenti nella Fob di Bala Boluk hanno incontrato il Ministro e non sono mancanti momenti di commozione da parte dello stesso Ministro quando ha salutato personalmente i ragazzi del San Marco ai quali ha detto che era in viaggio per andare ad incontrare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. […] CONTINUA A LEGGERE

Intervento medico d’urgenza e ferite d’arma da fuoco

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

bala_baluk_medicazione_alpozzi (1)[…] Quotidianamente si esce in pattuglia. Le sorprese, purtroppo, non mancano mai. Mantenere in sicurezza le strade è compito arduo e ogni elemento va analizzato attentamente. Auto, moto, persone tutto potrebbe costituire una minaccia che si potrebbe tramutare in tragedia per i nostri ragazzi e per la polizia afghana con la quale si collabora. Un’auto che a folle velocità, zigzagando, si dirige verso la tua posizione non presagisce nulla di buono.

La pattuglia italiana è appiedata in appoggio ad un check-point della polizia afghana nei pressi del piccolo centro medico di Bala Boluk. Scende di un corsa un anziano, con un ragazzo al suo fianco. In pochi attimi, non appena si è compreso che non si tratta di una minaccia, si apprende che il ragazzo ha tentato il suicidio ingerendo del diserbante chimico. […] CONTINUA A LEGGERE

Il mercatino di Natale del carcere femminile di Herat

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

herat_carcere_femminile_alpozzi-10[…] Il progetto è stato terminato nel 2009 ma è sotto costante controllo per verificare la costante efficienza, altra caratteristica di tutti i progetti realizzati dal P.R.T. italiano. La struttura attualmente ospita circa un centinaio di donne e altrettanti bambini; infatti le madri detenute hanno la possibilità di tenere con sé i loro figli fino al compimento degli 8 anni, per loro vi è l’asilo e una sala giochi. All’interno le donne lavorano, tutte hanno un’occupazione: realizzano monili, tappeti, vestiti, imparano a leggere e scrivere e chi segue corsi di inglese e informatica. Più che un luogo di reclusione si tratta di una struttura di recupero dove le donne hanno la possibilità di imparare un lavoro per potersi mantenere dopo lo scadere della pena e soprattutto crearsi un piccolo conto in banca. Infatti tutte le merci prodotte vengono poi commercializzate e il 60% dei ricavi viene messo in un fondo per la singola detenuta. […] CONTINUA A LEGGERE

L’Ass. Nazionale Alpini ricorda i 52 caduti italiani

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

ana_afghanistan_cerimonia-caduti_foto_alpozzi-10[…] In occasione del Natale una delegazione dell’Associazione Nazionale Alpini si è recata a Herat presso la base di Camp Arena per portare un saluto ai nostri militari impegnati in Afghanistan. Durante la visita la delegazione ha partecipato all’inaugurazione dell’aula multimediale del liceo femminile Mahri Heravi donata dall’Associazione grazie alla raccolta di 22 mila Euro in collaborazione con la Brigata Alpina Taurinense. Il presidente dell’Associazione Corrado Perona ha tagliato il nastro inaugurale della nuova aula con il governatore di Herat Daud Shah Saba e il colonnello Aldo Costigliolo del 1° Reggimento Artiglieria da montagna, comandante del Provincial Reconstruction Team-CIMIC Detachment, l’unità del contingente italiano specializzata in progetti di assistenza. […] CONTINUA A LEGGERE

Il Contingente italiano completa tre importanti progetti

di Alberto Alpozzi per Rassegna Stampa Militare

Gozarah_Afghanistan_cantiere.caserma.pompieri_foto_Alberto.Alpozzi (3)[…] Inaugurate una caserma dei pompieri, una scuola e una struttura sanitaria d’accoglienza. In questi giorni nella provincia di Herat sono state inaugurate tre nuove strutture pubbliche realizzate dal Provincial Reconstruction Team (PRT) – CIMIC Detachment, l’unità militare italiana che assiste i piani di sviluppo locali nella provincia. Poco più di un mese fa, a dicembre, visitai il cantiere della costruenda caserma dei pompieri nel distretto di Gozarah, a pochi chilometri da Herat capoluogo della regione occidentale dell’Afghanistan. Oggi la caserma è terminata e già in attività perché tutti i progetti seguiti dal P.R.T., sin dalla fase dell’approvazione, sono da realizzarsi entro 6 mesi, la finestra temporale che corrisponde al mandato di ogni singola Brigata impegnata nel teatro afghano. Dapprima viene redatto un master plan, tra gennaio e settembre dell’anno precedente, successivamente si collabora con le autorità locali per la fase di appalto attraverso uno screening delle aziende, sempre afghane, per evitare corruzione applicando la legge antimafia. Supporta poi la fase di cantiere e lo stato avanzamento lavori con relativi pagamenti e verifiche affinché i progetti vengano realizzati a “regola d’arte”. […] CONTINUA A LEGGERE

ARTICOLI CORRELATI:

  1. In Afghanistan ho trovato la parte migliore dell’Italia

  2. Un fotoreporter torinese in Afghanistan

  3. Natale a Herat tra i Marò

  4. Fotografare il Natale a Herat

  5. L’uomo che insegna agli afghani come volare

  6. Beneficenza “L’Italia per l’Afghanistan”

  7. Afghanistan, slightly in focus

  8. L’orfanotrofio di Herat, le fotografie e una serata di beneficenza

  9. Reporter di guerra in Afghanistan

  10. La Missione Kfor

  11. Kfor – Torinesi in missione

  12. Unifil – Il lato umano delle missioni

  13. Esercito italiano – Missioni militari all’estero

  14. Diario Afghano

  15. News Afghanistan – Dicembre 2012